Come avere un giardino a bassa manutenzione

 

 

Vuoi realizzare un bel giardino o terrazzo per goderti le cene con gli amici o per rilassarti leggendo un buon libro ma hai poco tempo da dedicare alle piante? La soluzione giusta è quella di un giardino a bassa manutenzione.

In questo articolo vedremo insieme quali accorgimenti avere per progettare uno spazio verde di facile gestione.

 

bordura di piante

 

1. Stile

Partiamo dal principio. La prima cosa a cui pensare quando si vuole realizzare un giardino o un terrazzo è lo stile.

Sicuramente nell’ottica di un’area verde a bassa manutenzione, avere uno stile formale, con siepi potate a creare dei grossi rettangoli e piante a forma di sfera o cono, significa dover stare costantemente dietro con le potature. Quindi se non vuoi avere sempre la cesoia in mano, ti consigliamo di scegliere uno stile più “spettinato” con le piante lasciate nella loro forma naturale.

 

giardino con piante topiate

 

2. Vegetazione

Un altro elemento da considerare è quello della scelta della vegetazione. Selezionare delle piante rustiche, che resistono anche a periodi di siccità, consente di gestire l’irrigazione con tranquillità. Questo non significa che potrai lasciarle sul balcone o in giardino e non pensarci più, ma nel caso saltassi un paio di annaffiature, delle piante più resistenti non soffrirebbero poi molto.

 

Primo piano di graminacee

 

3. Esposizione

Scegliere la pianta giusta in base al punto in cui deve essere posizionata nel giardino è importante per tantissime ragioni. L’obiettivo di una bassa manutenzione rientra certamente tra queste. Perchè? Una pianta messa a dimora in un punto sbagliato creerà una serie di problemi che si tradurranno in operazioni di giardinaggio obbligatorie che potrebbero risultare anche inutili perché la pianta alla fine potrebbe morire comunque. Ad esempio, posizionare un’ortensia in un luogo soleggiato ti costringerebbe ad aumentare le innaffiature, ma probabilmente la pianta finirebbe per avere le foglie bruciate e quindi non riuscire a crescere, ammalarsi e morire. In più, non va sottovalutato lo stress per cercare di porre rimedio alla situazione, il mancato valore estetico di una pianta sofferente e il tempo impiegato per sostituirla con una nuova.

Non c’è niente di più bello di una pianta in salute e questo dipende in gran parte dalla zona del giardino che scegliamo per lei!

 

 

Fioriere sul terrazzo

 

Se vuoi affidare il progetto del tuo giardino o terrazzo ad un professionista contattaci! Design Vegetale si occupa di realizzare giardini e terrazzi in Puglia

 

 

Scroll to Top